Orari: lun – ven 9.00 – 19.00 | Riceviamo solo su appuntamento

+39 349 53 07 848

Psicoterapia cognitivo-comportamentale

Psicoterapia cognitivo-comportamentale

Cognitivo-Comportamentale (Cognitive-Behavioral Therapy , CBT) è l’ approccio che si occupa di come le persone acquisiscano, elaborino e immagazzinino le informazioni.

Il punto cardine di quest’approccio è che è il modo in cui le persone interpretano certe situazioni, non la situazione in sé, a determinare direttamente ciò che esse provano. 

All’origine dei disturbi vi è un modo distorto di pensare che influenza in modo negativo l’umore e il comportamento.

Il trattamento mira quindi ad aiutare i pazienti ad individuare i pensieri ricorrenti e gli schemi disfunzionali di ragionamento e d’interpretazione della realtà e a sostituirli e/o integrali con convinzioni più realistiche e funzionali al proprio benessere psichico: agendo attivamente sui propri pensieri e sui propri comportamenti è così possibile affrontare e superare molte  Difficoltà e problemi che causano dolore, sofferenza e malessere. 

Il trattamento è indicato sia per bambini, che per adolescenti, che per giovani  che per adulti

Costo: Ogni colloquio ha un costo di 95€

Per fissare un appuntamento scrivi a:
info@6inequipe.it

A chi ci rivolgiamo

BAMBINI

Chiedere un supporto a una psicologa vuol dire accogliere e prendersi cura delle difficoltà che può affrontare un bambino durante il suo percorso di crescita.

ADULTI

A 30 anni dopo i primi bilanci si comprende che non tutto si riesce a fare ma è possibile con un aiuto competente imparare ad affrontare la crisi, il malessere, la sofferenza e a trasformarli in nuove risorse per il futuro.

MONDO SCUOLA

Un ambiente in costante mutamento abitato da giovani dalle caratteristiche molto eterogenee. Intercettarne le fragilità e farsene carico può diventare un compito molto complesso, il lavorare insieme a docenti, genitori e alunni permette di trovare strategie per farvi fronte.

ADOLESCENTI

Gli adolescenti sperimentano momenti di crisi fisiologici, offrirgli uno spazio di ascolto permette di sostenerli nel processo evolutivo.

GENITORI

Una fatica nera. Non si tratta solo di rispondere ai bisogni primari ma anche essere una guida. Molto facile a dirsi, si sa, meno a farsi. Ecco perché un consulto potrebbe aiutarvi a rispondere a molte delle vostre domande.

GIOVANI

Capita, tra i 19 e i 30 anni, di avere la sensazione di non trovare la propria strada: chiedere aiuto può aiutare ad uscire dal sentirsi ‘impantanati’.

PROFESSIONISTI DELL'AIUTO

Chi ha scelto una professione d’aiuto crediamo desideri prendersi cura anche di sé, ecco perché abbiamo pensato ad interventi specifici che vogliono contribuire a migliorare il modo di stare, pensare e fare.

Scroll to Top